EMERGENZA COVID-19

Tutte le iniziative e le informazioni a supporto dei clienti

 

L’Irfis FinSicilia Spa società della Regione Siciliana, fin dai primi giorni sostiene i Clienti nella drammatica emergenza sanitaria e sociale che ha investito la Sicilia,  impegnandosi a fare fronte alle difficoltà economiche e finanziarie  legate all’emergenza COVID-19, con misure straordinarie. Consapevoli delle responsabilità che un istituto come il nostro assume in un’emergenza drammatica per il tessuto imprenditoriale siciliano. Con le nostre risorse e quelle regionali, le nostre competenze ed i nostri dipendenti lavoriamo a fianco delle comunità in cui operiamo e che vogliamo difendere con le nostre azioni.

Di seguito tutte le informazioni sulle iniziative e sulle misure previste dal Governo Regionale  e da IRFIS FINSICILIA.

MORATORIA MUTUI 2020

IRFIS FINSICILIA aderisce alla moratoria dei mutui di cui all’addendum  all’ “Accordo per il Credito 2019”, sottoscritto  tra ABI e le Associazioni di rappresentanza delle imprese. La moratoria prevede – tra l’altro – l’estensione della sospensione sino ad un anno del pagamento delle quote capitali dei finanziamenti in essere alla data del 31/01/2020 erogati in favore delle imprese danneggiate dall’emergenza epidemiologica “COVID-19”.

 

MISURA STRAORDINARIA PER LA LIQUIDITA’

Regione Siciliana e Irfis, destinano 30 milioni di euro, per facilitare l’accesso al credito bancario da parte delle piccole e medie imprese siciliane, danneggiate dalla grave crisi economico e sociale causata dall’emergenza Covid – 19. La misura prevede un contributo a fondo perduto relativo a finanziamenti chirografari della durata di almeno 15 mesi (di cui almeno 6 mesi di preammortamento), di importo non superiore a 100.000,00 euro (ovvero, se di importo maggiore, parametrato sino a 100.000,00 euro), concessi dal sistema bancario e dagli intermediari finanziari ex art. 106 del TUB alle imprese aventi sede in Sicilia.

 

CURA ITALIA

Misure di sostegno finanziario alle micro, piccole e medio imprese colpite dell’epidemia COVID-19. Possono accedere alle moratorie le micro, piccole e medie imprese (PMI), operanti in Italia, appartenenti a tutti i settori. Secondo la definizione della Commissione europea, sono PMI le imprese con meno di 250 dipendenti e con fatturato inferiore a 50 milioni di euro oppure il cui totale di bilancio annuo non supera i 43 milioni di euro. Sono ricomprese tra le imprese anche i lavoratori autonomi titolari di partita IVA.

 

BANNER_sito_web_irfis_curaitalia4 - ridotto

FAQ

Consulta le risposte del Ministero dell’Economia e delle Finanze alle domande più frequenti sui provvedimenti economici previsti dal Governo per contrastare l’emergenza causata dall’epidemia COVID-19.